24mo Torino Film Festival 10-18 novembre 2006 Italia

novembre 19, 2006

Categories:

24mo TORINO Film Festival. 10-18 novembre 2006.
http://www.torinofilmfest.org/home.php?lang=ita

torino

La ventiquatresima edizione del Torino Film Festival ha presentato ufficialmente per la prima volta in Italia il documentario “Anger Me” diretto da Elio Gelmini e prodotto da “SEGNALEDIGITALE” e “A Few Step Productions“, che ha per soggetto il regista indipendente Kenneth Anger (1930) e la sua straordinaria cinematografia.

torino-articoloIl Torino Film Festival si propone come luogo di incontro e confronto per il nuovo cinema internazionale nelle sue diverse prospettive e tendenze artistiche, con particolare attenzione alle cinematografie emergenti e ai giovani cineasti. Le proiezioni di “Anger Me“, raccolte nella sezione “Latitudes”, sono avvenute lunedì 13, martedì 14, domenica 18 al Greenwich Village e mercoledì 15 al cinema Ambrosio.”SEGNALEDIGITALE” e “A Few Step Productions” hanno potuto apprezzare la calorosa accoglienza e il vivo interesse da parte di operatori del settore, festival italiani, cinefili e fans di Anger e vogliono ringraziare pubblicamente Fulvio Baglivi, Davide Oberto e Francesco Giai Via per la loro attività al Festival di Torino che ha permesso di dare spazio e sale a numerose esperienze di cinema indipendente italiano.

RECENSIONI

Da REPUBBLICA martedì 14 Novembre 2006.
Torino Film Festival. OMBRE ROSSE. Il Dietro le quinte di Politica e Teatro. di Steve Della Casa Presidente di Film Commission Torino Piemonte.

torino-poster……………… A saperne di più serve anche Anger Me di Elio Gelmini, prodotto da SEGNALEDIGITALE & A Few Step Productions. E’ un documentario che ci parla di Kenneth Anger, lo sperimantatore folle metà Warhol e metà Lucherini, capace di velenose deduzioni su quanto affascinante e satanica la grande macchina della Babilonia Holiwoodiana.Personalmente mi ricordo di lui al Festival di Torino mentre litigava senza esclusione di colpi con altri suoi sodali del New American Cinema su quanto la sperimantezione delgi anni sessanta sia ancora attuale venti anni dopo. Eravamo nel 1985, la sala era il Charlie Chaplin. Quella sala non esiste più, lospirito della sua Hollywood Babilonia era anch’esso molto sfiorito, il documentario è però molto bello……………………

Da EPOLIS lunedì 19 novembre 2006.
Kenneth Anger: ritratto del cineasta più off di Maurizio Marsico

Nell’ambito dell’attuale edizione del Torino Film Festival è presente nella sezione Latitudes “Anger Me” uno straordinario documentario realizzato dal regista italo-canadese Elio Gelmini e prodotto da SEGNALEDIGITALE e A Few Step Productions in collaborazione col Canada Council for the Arts e con l’Ontario Arts Council, che ha per soggetto il regista maledetto Kenneth Anger (1930), la sua straordinaria cinematografia e gli episodi leggendari della sua esistenza.

Definito da alcuni il padrino di MTV, Anger ha influenzato con la sua opera registi come David Lynch, Francis Ford Coppola e Martin Scorsese Insomma un personaggio complesso e scomodo ( ma con tantissimo da dire), che nessuno prima d’ora era riuscito a catturare e a far parlare in modo così esteso ed articolato come invece accade in “Anger Me” (durata: 72 minuti).

Quali difficoltà avete incontrato nella realizzazione del documentario (risponde l’autore Elio Gelmini) ? << Innanzitutto abbiamo deciso di sottotitolarlo “portrait” piuttosto che documentario perché di vero e proprio ritratto si tratta. In molti hanno provato senza riuscirci a realizzare un documentario su di lui o con lui, perché Kenneth è il più radicale dei registi radicali, il più underground dei registi underground ed in più ha un carattere che definire difficile è un eufemismo. Difficoltà di ordine pratico sono state la verifica delle fonti, le liberatorie per i copyright di immagini rarissime. Ma la difficoltà maggiore è stata il confronto con l’artista, superare la cortina di diffidenza, affinché si sentisse con noi al sicuro e libero di parlare>> Quale futuro per “Anger Me” ? << Al momento siamo in giro per festival internazionali poi all’inizio del 2007 realizzeremo il dvd che in un primo tempo sarà distribuito in Canada e negli States e in Europa>>

New Albums